logo 1mela.it

Ultime notizie

Lo studio che arriva dalla California stabilisce che agli introversi per essere felici basta far finta di essere estroversi. Aprirsi al mondo e cambiare comportamento dunque è un obiettivo realizzabile che migliora il senso di benessere quotidiano.

È stato stimato che in Italia siano circa 10 mila i bambini colpiti dal deficit di crescita. L'età migliore per capirlo è quella scolare. L'Associazione famiglie di soggetti con deficit dell'ormone della crescita e altre patologie ha promosso un Open day in 60 strutture italiane per effettuare una misurazione gratuita

Seppure con molte differenze tra una regione e l'altra, in Italia il 33,7% delle nascite avviene per via chirurgica. A stabilirlo, il Rapporto annuale sull'evento nascite in Italia - Cedap 2016.

Uno studio italiano condotto nell'ospedale San Donato di Arezzo ha messo in luce nuove opportunità per il trattamento chirurgico dell'ischemia critica agli arti inferiori, per ridurre il rischio di amputazione e migliorare la qualità di vita delle persone. L'ischemia critica degli arti inferiori è una complicanza pericolosa e non rara

È in arrivo lo screening in grado di valutare il rischio  di sviluppare cancro ai polmoni nei forti fumatori. Lo screening è composto da una TAC e un esame del sangue che, se positivi, permettono di intervenire precocemente e programmare controlli seriati.

Bastano solo 10 cm di altezza in più per ridurre il rischio diabete dell'86% nei maschi sani e del 67% nelle femmine. È la scoperta fatta dai ricercatori dell'Istituto Tedesco di Nutrizione Umana Potsdam-Rehbruecke.

Non è importante quanto, ma ciò che conta è farlo. Stiamo parlando del riposino pomeridiano. Una ricerca condotta dall'ospedale universitario di Losanna ha evidenziato che fare un pisolino riduce il rischio di infarto o ictus. Secondo i ricercatori bastano anche uno o due riposi pomeridiani alla settimana.

Capace di mietere vittime in tutto il mondo, la sepsi uccide ogni anno tra i 7 e i 9 milioni di persone. Per la Giornata Mondiale della Sepsi, gli esperti chiedono a tutte le nazioni di impegnarsi per ridurre di un quinto le morti entro il 2025.

Uno studio internazionale ha messo in luce che Vitamina D e omega3 sarebbero in grado di rallentare o addirittura arrestare la progressione del diabete di tipo 1. Le persone affette da diabete di tipo 1 sono infatti di norma accomunate da una carenza di vitamina D e di omega 3;

Un nuovo esame delle urine sarà in grado di individuare velocemente la presenza di tumori. Il nuovo test, sviluppato dall'Imperial College di Londra e dal Mit americano, potrebbe essere la risposta più semplice ed economica per chi ha bisogno di una diagnosi precoce. Finora è stato testato solo sui topi colpiti
Current template: page.php